I.M.U. - Imposta Municipale Propria

Sono  assoggettati al pagamento dell'IMU le seguenti tipologie di immobili:

1) abitazione principale e relative pertinenze di cat. catastale A/1 - A/8 - A/9;

2) aree fabbricabili;

3) terreni agricoli, con ESCLUSIONE di quelli posseduti e condotti  dai coltivatori diretti e dagli IAP iscritti alla previdenza agricola;

4) fabbricati diversi dai quelli sopra indicati.

 

ATTENZIONE: con Legge di Bilancio dello Stato n. 160 del 27 dicembre 2019, la TASI è stata abolita e sono state definite nuove aliquote per l'IMU a partire dall'anno di imposta 2020.

 

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 18 del 22/05/2020 è stato approvato il regolamento di disciplina dell'IMU.

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 22/05/2020 sono state approvate le aliquote e le detrazioni dell'IMU per l'anno 2020.

  • Per l'anno 2020 i fabbricati costruiti e destinati alla vendita dall'impresa costruttrice (non locati e finché persistano le condizioni) sono esentati dall'IMU tramite abbattimento dell'aliquota allo 0%.
  • Per l'anno 2020 sono esentate dall'IMU le unità immobiliari possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata.
  • Per l'anno 2020 i fabbricati rurali strumentali godono dell'aliquota agevolata dello 0,1%.
  • Per l'anno 2020 la base imponibile IMU è ridotta del 50% per le unità immobiliari, con esclusione delle categorie catastali A/1 A/8 A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale a condizione che il contratto sia registrato e che il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonchè dimori abitualmente nelle stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato.
  • Per l'anno 2020 non è prevista nessuna esenzione per i pensionati, cittadini italiani, iscritti all'AIRE non residenti nel territorio dello Stato italiano, così come stabilito dalla Legge di Bilancio dello Stato n. 160 del 27 dicembre 2019.
  • Per effetto del Decreto Legge n. 34/2020, dall’ACCONTO IMU 2020 sono esonerati gli immobili del comparto del turismo.
  • Un emendamento al Decreto Rilancio n. 34/2020, convertito in Legge n. 180 del 18 luglio 2020, prevede che gli Enti Locali possono deliberare una agevolazione del 20% sulle aliquote e tariffe delle entrate tributarie (IMU e TARI), a condizione che si utilizzi una specifica modalità di pagamento (domiciliazione bancaria SDD - RID). Il Comune di Bicinicco, avendo deliberato aliquote e agevolazioni IMU 2020 il 22 maggio 2020, non ha adottato tale facoltà. Pertanto l'avegolazione del 20% per i pagamenti dei tributi con SDD (RID) non è prevista

 

SCADENZE E MODALITA' DI VERSAMENTO

 Il versamento dell'IMU per l'anno 2020 deve essere effettuato in n. 2 rate con scadenza 31/07/2020 e 16/12/2020, mediante il modello F24, che verrà recapitato ai contribuenti con apposito avviso di pagamento.

ATTENZIONE: a seguito della risoluzione MEF n. 5/DF del 8 giugno 2020, si precisa che la scadenza di pagamento dell'acconto per la sola quota statale derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, è confermata al 16 giugno 2020. Si invita pertanto a provvedere in autoliquidazione.

Il Regolamento per la disciplina dell'Imposta Unica Comunale (IUC) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 27/08/2014, pubblicato nella apposita sezione IUC, resta vigente per i tributi con anno di competenza precedente il 2020.

ALIQUOTE E DETRAZIONI I.M.U.

MODALITA' DI VERSAMENTO IMU

Si avverte che l'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. deve essere versata esclusivamente utilizzando il modello F24, in banca, in posta o per via telematica. Il Codice Catastale del Comune di Bicinicco da indicare sul modulo è A855.

Qui di seguito si pubblicano i CODICI TRIBUTO e  il MODELLO F24 editabile, con le relative istruzioni di compilazione.

DICHIARAZIONE I.M.U.

Con Decreto n. 23899 del 30/10/2012 il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha approvato il Modello di Dichiarazione agli effetti dell'Imposta Municipale Propria (I.M.U.).

La presentazione della dichiarazione deve avvenire mediante consegna al Comune, sul cui territorio insistono gli imoobili dichiarati, che rilascerà apposita ricevuta. La dichiarazione può essere presentata anche a mezzo posta e in via telematica con posta certificata.

La dichiarazione va presentata nel caso in cui gli elementi rilevanti ai fini dell'imposta dipendano da atti che non sono rilevabili dalla banca dati catastale e per il riconoscimento di riduzioni, agevolazioni ed esenzioni di imposta entro il termine del 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini del calcolo dell'imposta.

Qui di seguito si pubblicano il modello di dichiarazione IMU e le relative istruzioni.